Sostieni il forum con una donazione! Il tuo contributo ci aiuterà a rimanere online!
Immagine

Da tremolo a ponte fisso. Vantaggi.

Forum di discussione generale sulla liuteria.
Rispondi
Avatar utente
Dom
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 912
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Da tremolo a ponte fisso. Vantaggi.

Messaggio da Dom » 02/04/2020, 10:31

Salve a tutti. Apro questo tread per illustrare dei vantaggi e benefici che si potrebbero avere se si rende FISSO un ponte tremolo tipo "ibanez ZR".

La mia personale esperienza in merito è stata questa:

Avevo bisogno di registrare alcune parti di chitarra e avevo a disposizione 2 Ibanez ( S420 e S570 ) dotate di ponte ZR. Questi particolari ponti rappresentano il top ( IMHO ) per il funzionamento per cui sono stati progettati:

- Sono dotati di cuscinetti e di alberini interni per il movimento anzichè le classiche "lame" dei modelli tipo EDGE e FLOYD ROSE.
- Hanno un sistema di intonazione delle ottave molto pratico e funzionale.
- La regolazione dell'assetto del ponte avviene tramite una rotellina che regola la tensione delle molle, anzichè aprire il coperchio del vano molle e regolare il tutto con ciacciavite.

....Insomma tanto di cappello!

Dopo questa tipologia di ponti per me esiste solo la KAHLER. Che ha un paio di marce in più. La più importante ( che questa altra tipologia di ponti di cui si parla non ha ) è quella di rendere il tremolo fisso se lo si desidera.

Ma perchè voler rendere un tremolo come questo fisso?
Per lo stesso principio in base al quale è stato progettato ed inventato l'EVERTUNE. Non avere perdite di intonazione quando per esempio si fa un bending suonando contemporaneamente una corda a vuoto, oppure quando si eseguono accordi con tocco pesante. Ma ci sono anche altri esempi.

Per chi suona con chitare dotate di questi ponti, sa bene cosa intendo.

Gli ZR, in particolar modo, ho notato che sono davvero moooolto sensibili rispetto aglia altri ponti. Ovvero basta una leggerissima pressione con la leva che già il ponte "fluttua".

Se non è proprio indispensabile l'utilizzo della leva negli assoli o addirittura nelle parti ritmiche, allora potrebbe essere utile rendere fisso il ponte senza stravolgere molto. E sopratutto è possibile tornare indietro. Si può ripristinare tutto com'era prima con delle semplici operazioni.

Dopo tutta sta premessa vengo al dunque:

- Ci si accerta che il ponte sia PERFETTAMENTE assestato con il body. Se non lo è lo si regola tramite rotellina per la tensione delle molle affinchè sia perfettamente assestato.
1 FQ3VVWr177eIKUvejOHNww.png
- Aprendo il coperchio di plastica retrostante del vano molle, si misura con un calibro preferibilmente digitale l'esatta misura tra il legno e il blocco perpendicolare del tremolo:
fgdfgdfgd.jpg
Una volta presa nota della misura, è necessario procurarsi un blocco di metallo non più grande di 4cm X 4cm che abbia lo spessore della misura presa. Per me è stata di 7,5mm. Questo blocco di metallo lo si può reperire o farselo fare anche da un fabbro o da un'officina meccanica. Non è difficilisimmo trovare qualche azienda o capannone industriale che possa tagliare un pezzo con queste misure. In alternativa sipuò utilizzare il teflon o qualche altra materia plastica speciale ( policarbonato ad esempio) e farselo tagliare con una sega a nastro delle esatte misure e spessore. Penso che anche il legno potrebbe andar bene.

- Si leva del tutto il meccanismo del "Zero Point System (ZPS)" . Tanto se lo si vuole rendere fisso il ponte, questo meccanismo conviene toglierlo. Consiglio vivamente di togliere anche il supporto di plastica dello ZPS e non solo la barra con le molle. In seguito spiegherò il motivo e il vantaggio.
IbzEz49.jpg
- Si allentano completamente le molle tramite la rotellina di tensione. Bisogna portarla QUASI alla fine del filetto ma non OLTRE. E' un'operazione che si può fare anche con le corde montate. Fatto ciò, sarà abbastanza semplice inserire il pezzo di metallo ( o teflon o legno ) tra il blocco del ponte e il legno del body aiutandosi con una pinza a becco fine.

Io personalmente ho levato una molla e ho inserito il pezzo mentre mantenevo il ponte schiacciato su una superfice piana, Facendo così ho potuto rimettere la molla e tenere schiacciato il pezzo tra legno e blocco del ponte.

Ora basta semplicemente regolare la rotella affinchè le molle abbiano una tensione tale da mantenere schiacciato il pezzo tra il legno e il blocco...

Le foto di esempio sono state prese da quì:
http://www.guitarmigi.it/_Setup/CmpIbzEz.html
https://medium.com/axes-xplained/correc ... a02a079b7d
Ultima modifica di Dom il 02/04/2020, 11:07, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Dom
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 912
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Da tremolo a ponte fisso. Vantaggi.

Messaggio da Dom » 02/04/2020, 10:57

...In pratica viene fuori questo:
IMG_20200317_184041.jpg
IMG_20200317_184024.jpg
IMG_20200317_184018.jpg
Ed ecco spiegato tramite foto il perchè conviene levare anche tutto il pezzo di plastica dello ZPS. E' possibile usufruire dello spazio ottenuto per metterci una bella batteria da 9V se si hanno o si vogliono installare circuitazioni attive!

La cosa che mi ha sorpreso veramente tanto è che quando il ponte è perfettamente assestato e reso fisso da questo sistema, le misure dello scasso della chitarra esistenti sono davvero PEFRETTE per l'inserimento di una batteria! Sembra fatto di proposito. La batteria rimane perfettamente ferma ed incastrata tra legno e metallo!

I vantaggi che personalmente ho riscontrato:

1 - Problemi di cambio intonazione temporaneo cessati. E' possibile registrare senza leggere dissonanze anche se si ha il tocco PESANTE. :duec:

2 - Bloccacorde con viti al manico non più necessario. Se si mettono delle meccaniche auto bloccanti è la morte sua! :ihihi:

3 - Sustain maggiore e maggior corpo sulle frequenze . :rockon:

4 - Vano batteria ottenuto senza scassi aggiuntivi. :lavcor: :sle2: :alt1:

5 - L'accordatura tiene molto di più nel tempo. :face_green:

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8011
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Da tremolo a ponte fisso. Vantaggi.

Messaggio da robi » 02/04/2020, 16:09

Ciao,

grazie del racconto. Chissà che fine ha fatto migi, sono anni che non lo sento!

Avatar utente
Dom
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 912
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Da tremolo a ponte fisso. Vantaggi.

Messaggio da Dom » 02/04/2020, 20:57

robi ha scritto:
02/04/2020, 16:09
... grazie del racconto....
[icon_e_biggrin.gif] [icon_e_biggrin.gif] [icon_e_biggrin.gif]... Sono un pò troppo prolisso vero Robi?

Io non lo ho conosciuto Migi, ma ha fatto bellissimi lavori e i suoi tutorial sono stati sempre un ottimo aiuto per me. È molto bravo da quello che ho visto.

.... Spero che non abbia dato fastidio il fatto che ho preso come esempio una jpg dal suo sito.

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8011
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Da tremolo a ponte fisso. Vantaggi.

Messaggio da robi » 02/04/2020, 21:12

Migi è un mito che ho incrociato tantissimi anni fa. Una persona disponibilissima e preparatissima.

Hai fatto bene ad essere prolisso, è stato un bel racconto.

Per la foto, non ci avevo fatto caso e ti consiglio di chiedere a lui, perchè non so come gestisca queste cose e come preferisca fare per le foto di sua proprietà.

Grazie!

Avatar utente
Dom
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 912
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Da tremolo a ponte fisso. Vantaggi.

Messaggio da Dom » 03/04/2020, 21:04

Lo ho contattato spiegandogli la situazione. Per fortuna non ci sono problemi. Non vorrei in alcun modo recare danni al forum per via di cose come permessi e copyright.
Quindi ho chiesto e pare non ci siano problemi.

Per l'altro sito attendo risposte.

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8011
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Da tremolo a ponte fisso. Vantaggi.

Messaggio da robi » 04/04/2020, 11:32

Bravissimo!
Grazie.

Rispondi