Sostieni il forum con una donazione! Il tuo contributo ci aiuterà a rimanere online!
Immagine

Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Discussioni di carattere generale sugli amplificatori valvolari...
Rispondi
Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8479
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da robi » 22/09/2022, 19:12

Ciao,

l'idea di base viene da un articolo apparso su Wireless Engineer nel 1933, pagina 413 e seguenti ( https://worldradiohistory.com/UK/Experi ... -S-OCR.pdf ): scalare il segnale amplificato (e invertito in fase), sommare l'input e ottenere così un segnale che è solo l'errore dell'amplificazione (ovvero la distorsione), quindi riamplificarlo e applicarlo come feedback.

Sulle simulazioni ottengo un Rout di 0,2 Ohm, 1 Wrms @ 0,004% THD e 40 Wrms @ 0,07% THD.
Non è più valvoloso? Sì, probabilmente, ma poi si tratta solo di ridurre il feedback.
PP-EL34-UL-Schade-CorrDiff_02.jpg
Allego il file LTSpice per far sì che chiunque possa giocarci.
Allegati
12AX7&EL34_BH_easy.asc
(8.4 KiB) Scaricato 1 volta

Avatar utente
Kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8293
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da Kagliostro » 22/09/2022, 20:44

... 40 Wrms @ 0,07% THD
:ohhh:

Franco

Avatar utente
Dom
Garzone di Roger Mayer
Garzone di Roger Mayer
Messaggi: 1245
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da Dom » 22/09/2022, 21:06

.... Guarda... Sará che sto cotto dal lavoro e sono stanchissimo, ma.... Non ci ho capito una mazza!
... Arriva il segnale preamplificato dai mosfet, viene invertito di fase, poi viene amplificato, poi viene sommato all'input e di conseguenza cancellato per avere "l'errore".

... Questo errore viene rimesso in circolo come feedback e di conseguenza ripulisce il tutto garantendo una distorsione armonica bassissima.
... Mi ci sono un attimo perso!

Avatar utente
Dom
Garzone di Roger Mayer
Garzone di Roger Mayer
Messaggi: 1245
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da Dom » 22/09/2022, 21:07

.... Grazie di aver condiviso il file in . asc. Proverò a studiarlo per cercare di capire meglio.

Avatar utente
Kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8293
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da Kagliostro » 22/09/2022, 22:26

... Questo errore viene rimesso in circolo come feedback e di conseguenza ripulisce il tutto garantendo una distorsione armonica bassissima.
Mah, io credo di aver capito le basi, in pratica qualcosa che usa lo stesso principio delle linee bilanciate ?

Franco

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8479
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da robi » 23/09/2022, 6:01

Ciao,

Un nfet è usato come CCS per bilanciare la PI.
L'amplificazione del segnale è fatta dalle valvole con un semplice PI più stadio finale (configurato con feedback a-g1 e a-g2).
L'altro nfet è dove scalo, sommo e riamplifico il segnale.

Avatar utente
Dom
Garzone di Roger Mayer
Garzone di Roger Mayer
Messaggi: 1245
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da Dom » 25/09/2022, 9:41

...Lungi da me il voler trasformare il tuo thread in un tutorial di Ltspice, ma potrei chiederti a cosa servono le seguenti direttive?

.option noopiter
.options plotwinsize=0
;.param T=100-R

...Sto cercando in rete, ma non riesco a capire bene.

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8479
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da robi » ieri, 0:37

Ciao,

il primo utilizza un metodo alternativo per verificare le condizioni nei vari punti del circuito.
Il secondo migliora la risoluzione d'uscita.
Il terzo serve a variare più valori legati fra loro.

Avatar utente
Dom
Garzone di Roger Mayer
Garzone di Roger Mayer
Messaggi: 1245
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da Dom » ieri, 6:43

Grazie Robi.

Avatar utente
Kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8293
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da Kagliostro » ieri, 9:03

il primo utilizza un metodo alternativo per verificare le condizioni nei vari punti del circuito.
Il secondo migliora la risoluzione d'uscita.
Il terzo serve a variare più valori legati fra loro.
Seguo con interessa ma ...

Fantascenza per me [icon_e_biggrin.gif]

Franco

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8479
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da robi » ieri, 16:43

Di nulla Dom!

Franco,
son solo pippette superflue, LTSpice funziona bene anche senza!

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8479
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da robi » ieri, 16:47

Dimenticavo, sto pensando se usare un OPAMP per il feedback, perchè eliminerei un condensatore e quindi uno sfasamento e quindi problemi di feedback che diventa positivo (vedi instabilità del Williamson con alcuni trasformatori d'uscita).

Avatar utente
Dom
Garzone di Roger Mayer
Garzone di Roger Mayer
Messaggi: 1245
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da Dom » ieri, 19:37

... Si, vabbò! Ciao!
Potrò farti qualche domanda in merito solo dopo essermi studiato qualcosa di serio sullo stato solido!
... Quindi, fra qualche anno, forse.
:numb1:

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8479
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Un nuovo Hi-Fi da un'idea del 1933

Messaggio da robi » ieri, 22:01

Non ho ancora messo in ordine la libreria, e non sono sicuro di trovarlo a breve, ma quando riesco ti consiglio un testo sugli OPAMP: breve preciso e completo.

Rispondi