Sostieni il forum con una donazione! Il tuo contributo ci aiuterà a rimanere online!
Immagine

finale amplificatore scott 420a

Problemi con un ampli? Esponili qui!
Rispondi
Avatar utente
lukehead
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 543
Iscritto il: 02/01/2008, 16:47

finale amplificatore scott 420a

Messaggio da lukehead » 27/03/2021, 12:18

Salve ragazzi,
ho uno scott 420a di cui allego lo schema, a questo ampli sono saltati q23 e q25, li ho sostituiti e ho iniziato a controllare tutta la roba intorno, ho sostituito anche qualche altro componente che era andato e l'ampli funziona, l'unico problema è che scalda da morire e mi ha bruciato un altro paio di finali..ora..potrebbe essere il bias troppo alto che mi fa questa cosa?
grazie
luca
Allegati
Scott-420A-Service-Manual.pdf
(595.01 KiB) Scaricato 9 volte

Avatar utente
Vicus
Braccio destro di Roger Mayer
Braccio destro di Roger Mayer
Messaggi: 1962
Iscritto il: 15/07/2007, 18:43
Località: Rossano Veneto VI

Re: finale amplificatore scott 420a

Messaggio da Vicus » 28/03/2021, 10:19

Certo misura la corrente che scorre nei finali misurando la caduta di tensione sulle resistenze di emettitore.

Avatar utente
lukehead
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 543
Iscritto il: 02/01/2008, 16:47

Re: finale amplificatore scott 420a

Messaggio da lukehead » 29/03/2021, 10:22

ho sostituito i finali di nuovo ed ho misurato (con il variac in alimentazione a 160V) le tensioni sui transistor sono presenti sia in Left che in Right..poi ho provato a misurare la caduta di tensione sui resistori (r75/r77) e (r76/r78) ma su tutte e quattro misuro sempre 0V..che sbaglio?

Avatar utente
Vicus
Braccio destro di Roger Mayer
Braccio destro di Roger Mayer
Messaggi: 1962
Iscritto il: 15/07/2007, 18:43
Località: Rossano Veneto VI

Re: finale amplificatore scott 420a

Messaggio da Vicus » 29/03/2021, 23:11

E con tensione di rete senza variac? In quanto tempo saltano? Puoi portare al minimo la tensione di base prima di dare tensione e poi aumentare gradualmente.

Avatar utente
lukehead
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 543
Iscritto il: 02/01/2008, 16:47

Re: finale amplificatore scott 420a

Messaggio da lukehead » 30/03/2021, 8:49

Vicus ha scritto:
29/03/2021, 23:11
E con tensione di rete senza variac? In quanto tempo saltano? Puoi portare al minimo la tensione di base prima di dare tensione e poi aumentare gradualmente.
senza variac non ho provato per paura di bruciare nuovamente i transistor, non ne ho altri e non vorrei doverne ordinare altri..cmq, sempre con il variac, ho portato la tensione fino a 220V ma non è cambiato nulla..in quanto tempo saltano...mah...cinque minuti..

Avatar utente
lukehead
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 543
Iscritto il: 02/01/2008, 16:47

Re: finale amplificatore scott 420a

Messaggio da lukehead » 30/03/2021, 9:02

ok, sono andato avanti...non misurava nulla perchè si era ribruciato anche q28 che, levato ora fa funzionare l'amplificatore (ovviamente dopo lo sostituirò). ora ho misurato al volo (cioè senza farlo stare acceso molto tempo) la tensione sulle resistenze..il canale che va bene misura circa 7/8mV, il canale che brucia arriva molto velocemente già oltre 140/150mV e tende sempre a salire..quindi ho spento..
due domande...
1) q28 a che serve e perchè se lo levo mi leva quella "protezione"?
2) se le resistenze di emettitore sono buone, perchè aumenta la corrente di bias?

grazie
luca

Avatar utente
Vicus
Braccio destro di Roger Mayer
Braccio destro di Roger Mayer
Messaggi: 1962
Iscritto il: 15/07/2007, 18:43
Località: Rossano Veneto VI

Re: finale amplificatore scott 420a

Messaggio da Vicus » 30/03/2021, 21:06

Q28 abilita l'uscita di Q29 che alimenta parte del finale. La corrente aumenta per lo stesso motivo per cui il moltiplicatore di Vbe è attaccato al dissipatore. In questo caso però non il moltiplicatore di Vbe non c'è, al suo posto ci sono D1 e D2.

Avatar utente
lukehead
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 543
Iscritto il: 02/01/2008, 16:47

Re: finale amplificatore scott 420a

Messaggio da lukehead » 31/03/2021, 10:23

perfetto vik, tutto chiaro, ho smontato immediatamente (a scopo di misura non falsata) sia d1, sia rv1.
D1 misura bene, circa 1,5V come D2, dato che sono 3 diodi in serie, per quanto riguarda il trimmer, ho visto che lateralmente ha un leggero segno di bruciatura e misurandolo ha il valore leggermente sballato e oltretutto fluttua..ovviamente l'ho immediatamente sostituito e ho misurato il bias..ora è perfettamente stabile.
come l'altro canale, l'ho settato che a volume minimo è a 0V e man mano che aumenti il volume i due valori di mV viaggiano parallelamente

Rispondi