Sostieni il forum con una donazione! Il tuo contributo ci aiuterà a rimanere online!
Immagine

misure elettriche

Gli strumenti per l'elettronica ed il DIY
Avatar utente
Kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9509
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: misure elettriche

Messaggio da Kagliostro » 11/04/2024, 16:32

Ciao RAF

GRAZIE

Franco

Avatar utente
raf71
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 972
Iscritto il: 12/08/2010, 17:24
Località: Pozzuoli (NA)

Re: misure elettriche

Messaggio da raf71 » 11/04/2024, 19:34

robi ha scritto:
11/04/2024, 8:13
Ciao Raf, grazie mille di condividere queste informazioni!
Stasera lo leggo più nel dettaglio.
Buonasera Robi e Franco.
Naturalmente se c'è qualcosa di non chiaro o di sbagliato vi prego di segnalarmelo.
L'oscilloscopio all'inizio è un pò ostico da usare, però una volta imparato ti fa volare nella ricerca dei guasti.

Aspetto vostri suggerimenti per approfondire l'argomento.
Napoletani si nasce.....

Avatar utente
Kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9509
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: misure elettriche

Messaggio da Kagliostro » 11/04/2024, 22:37

Ciao Raffaele

per evitare problemi e mantenere le masse isolate, meglio trasformatore di isolamento sulla linea che alimenta l'apparecchiatura in prova o sulla linea che alimenta l'oscilloscopio

Tra l'altro, se si sta provando qualcosa di bello grosso per isolarlo serve un bel trasformatore da diversi W ma se si isola lo strumento l'assorbimento è di sicuro molto inferiore

Lo chiedo perché riguardo l'uso dell'oscilloscopio (anche se ne ho uno analogico ed uno digitale) non è che sia un granché

Grazie

Franco

Avatar utente
raf71
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 972
Iscritto il: 12/08/2010, 17:24
Località: Pozzuoli (NA)

Re: misure elettriche

Messaggio da raf71 » 12/04/2024, 10:00

Buongiorno Franco.
Non c'è una regola per la tua, devo dire ottima, domanda. In alcuni casi ho visto isolare l'apparecchiatura tramite variac e trasformatore di isolamento, ed in altri isolare lo strumento. Nella mia azienda isoliamo lo strumento poichè le apparecchiature devono essere collegate a massa per via dei filtri emi sull'ingresso della alimentazione.
Per curiosità, quali modelli hai di oscilloscopi. Così nel caso ti andasse possiamo riferirci ad uno dei tuoi.
Napoletani si nasce.....

Avatar utente
Kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9509
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: misure elettriche

Messaggio da Kagliostro » 12/04/2024, 18:38

Se tu sapessi ..... me la sto passando male con la salute ed in questo momento ricordo solo che l' analogico arriva a 50Mhz e mi pare sia un Philips, per il digitale ...... in questo momento non ricordo nulla

Franco

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9354
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: misure elettriche

Messaggio da robi » 12/04/2024, 20:40

Franco, riprenditi!!
Raffaele, grazie ho letto tutto e mi sembra tutto chiaro, ma qualche domanda mi uscirà!

Avatar utente
Vicus
Roger Mayer Jr.
Roger Mayer Jr.
Messaggi: 2049
Iscritto il: 15/07/2007, 18:43
Località: Rossano Veneto VI

Re: misure elettriche

Messaggio da Vicus » 02/05/2024, 0:04

raf71 ha scritto:
12/04/2024, 10:00
Buongiorno Franco.
Non c'è una regola per la tua, devo dire ottima, domanda. In alcuni casi ho visto isolare l'apparecchiatura tramite variac e trasformatore di isolamento, ed in altri isolare lo strumento. Nella mia azienda isoliamo lo strumento poichè le apparecchiature devono essere collegate a massa per via dei filtri emi sull'ingresso della alimentazione.
Per curiosità, quali modelli hai di oscilloscopi. Così nel caso ti andasse possiamo riferirci ad uno dei tuoi.
C'è un rischio nell'isolare lo strumento perché prendi come riferimento dell'oscilloscopio la fare ad esempio allora se tutta la carcassa dello strumento viva come pure tutti i bnc e le masse delle sonde.

Avatar utente
raf71
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 972
Iscritto il: 12/08/2010, 17:24
Località: Pozzuoli (NA)

Re: misure elettriche

Messaggio da raf71 » 04/05/2024, 10:34

Buongiorno Vicus. Tutto bene spero.
Certamente che c'è un rischio nell'isolare lo strumento dalla terra e le conseguenze sono proprio quelle che dici tu.
Qui entra in gioco il buonsenso e l'esperienza, secondo me. Il buonsenso nel capire se è il caso di usare l'oscilloscopio in queste condizioni, e l'esperienza nel sapere dove collegare la massa dello strumento nel caso in cui non se ne può fare a meno. Ti faccio un esempio banale, nel caso in cui si sta riparando un'alimentatore switching e si vuole controllare se un mosfet apre e chiude, ci si può collegare, con relativa "tranquillità", tra drain e source con la massa del probe sul source. Naturalmente se si deve cambiare punto di misura, bisogna cambiare anche il riferimento di massa a seconda dei casi.

Saluti
Raf
Napoletani si nasce.....

Avatar utente
Vicus
Roger Mayer Jr.
Roger Mayer Jr.
Messaggi: 2049
Iscritto il: 15/07/2007, 18:43
Località: Rossano Veneto VI

Re: misure elettriche

Messaggio da Vicus » 05/05/2024, 13:40

Tutto bene grazie. L'alternativa è usare un oscilloscopio con ingressi isolati.

Rispondi