Sostieni il forum con una donazione! Il tuo contributo ci aiuterà a rimanere online!
Immagine

Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Tutto ciò che riguarda l'elettronica digitale, dalla porta not al protocollo midi... e oltre!
Rispondi
Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7919
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da robi » 01/05/2017, 16:52

Ciao, durante uno dei miei ultimi scali ho scritto alcuni algoritmi da trasmettere via CC ai rack, al fine di modificare in tempo reale il valore di alcuni parametri in modo "imprevedibile".

Qualcuno di voi ha fatto qualcosa di simile e vuole scambiare qualche idea?

Codice: Seleziona tutto

% #1 funzione per Chorus con AM ed FM
fc = 0.29; % Carrier Freq (Hz)
fm = 0.085; % Modulating Signal Freq (Hz)
m = 9; % Modulation Index
t = linspace(0, 10, 2^14); % Number of samples
y = -0.45*sin(2*pi*fc*t*0.96) + 0.45*cos(2*pi*fc*t - (m*sin(2*pi*fm*t))) + 0.1*cos(2*pi*fc*t*2.8);
subplot (3,2,1), plot(t,y);

% #2 funzione per panning
fc = 0.69; % Carrier Freq (Hz)
fm = 0.23; % Modulating Signal Freq (Hz)
m = 9; % Modulation Index
t = linspace(0, 10, 2^14); % Number of samples
y = - 0.5*sin(2*pi*fc*t - (m*cos(2*pi*fm*t*0.618))) + 0.5*cos(2*pi*fc*t*2.8 + (m*sin(2*pi*fm*t*0.618)));
subplot (3,2,2), plot(t,y);

% #3 funzione per psycho-flanger
fc = 0.69; % Carrier Freq (Hz)
fm = 0.23; % Modulating Signal Freq (Hz)
m = 1; % Modulation Index
t = linspace(0, 10, 2^14); % Number of samples
y = - 0.5*sin(2*pi*fc*t - (m*cos(2*pi*fm*t*1.32))) -0.5 + abs(cos(2*pi*fc*t*1.32 + (m*sin(2*pi*fm*t*0.618))));
subplot (3,2,3), plot(t,y);

% #4 funzione per dimensione riverbero
fc = 0.69; % Carrier Freq (Hz)
fm = 0.23; % Modulating Signal Freq (Hz)
m = 19; % Modulation Index
p = 0; %numero del plot
t = linspace(0, 10, 2^14); % Number of samples
y = - 0.6*sin(2*pi*fc*t - (m*cos(2*pi*fm*t*1.32))) + 0.4*cos(2*pi*fc*t*3 - (m*sin(2*pi*fm*t*1.32)));
subplot (3,2,4), plot(t,y);

% #5 funzione per chorus lento
fc = 0.069; % Carrier Freq (Hz)
fm = 0.023; % Modulating Signal Freq (Hz)
m = 19; % Modulation Index
t = linspace(0, 10, 2^14); % Number of samples
y = - abs(sin(2*pi*fc*t - (m*cos(2*pi*fm*t*1.32)))) + abs(cos(2*pi*fc*t*3 - (m*sin(2*pi*fm*t*1.32))));
subplot (3,2,5), plot(t,y);

% #6 funzione per chorus lento
fc = 1.29; % Carrier Freq (Hz)
fm = 0.385; % Modulating Signal Freq (Hz)
m = 18; % Modulation Index
t = linspace(0, 20, 2^14); % Number of samples
y = cos(2*pi*fc*t - (m*sin(2*pi*fm*t*0.26))) ;
subplot (3,2,6), plot(t,y);
Allegati
CC plots.pdf
(88.01 KiB) Scaricato 126 volte

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7919
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da robi » 01/05/2017, 17:24

Stesso concetto applicato alla ritmica
Allegati
ChronoMorph - Algorithm base Rhythms.pdf
(3.84 MiB) Scaricato 351 volte
2016-07-mathematics-beautiful-music.pdf
(319.43 KiB) Scaricato 132 volte

Avatar utente
Kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7914
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da Kagliostro » 01/05/2017, 17:30

:numb1: :numb1: :numb1:

:salu:

Franco

Avatar utente
Dom
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 846
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da Dom » 01/05/2020, 17:35

...Quindi tu prima di effettuare uno scalo da un aereo scrivi degli algoritmi da mandare ai rack! Mi sembra giusto!

Anch'io prima di scendere dal mio furgone simpatizzo tipo 5 minuti in astrofisica nucleare! :funn:

Scherzi a parte, beato te che riesci a capire e fare certe cose.

Mi piacerebbe sapere quale sarebbe lo scopo di modificare alcuni paramentri in modo imprevedibile.

Non mi sono scaricato i pdf, ma se ho capito ciò che intendi Provo a dire un esempio:

Si vuole creare un tempo variabile "imprevedibile" nel parametro "DEPTH" di un chorus. Potrebbe essere?

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7919
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da robi » 03/05/2020, 17:51

Esattamente. Per esempio la forma d'onda di un chorus può essere variata in continuo ed in modo imprevedibile mescolando forme d'onda diverse in percentuali diverse e con frequenze che variano anch'esse aleatoriamente. Ne escono dei chorus molto interessanti (i vecchi Eventide erano così).

Puoi altrimenti variare il rapporto fra depth e speed del chorus, ma è applicabile volendo anche alle ripetizioni o al pan di un delay, ai parametri di un riverbero per simulare una stanza che cambia o tu che ti muovi nella stanza.

Avatar utente
Dom
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 846
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da Dom » 03/05/2020, 17:59

robi ha scritto:
03/05/2020, 17:51
.....ma è applicabile volendo anche alle ripetizioni o al pan di un delay, ai parametri di un riverbero per simulare una stanza che cambia o tu che ti muovi nella stanza.
:ohhh: Non ci avevo mai pensato a sta cosa. Fantastico! Scrivendo un algoritmo particolare si potrebbe cambiare la rotazione di fase insieme ai parametri di un riverbero tipo "room" , "decay" e "reflection" per poter simulare una chitarra che si muove in un ambiente acustico tridimensionale.

Intendo dire che darebbe l'impressione acustica di una cosa del genere.

In un missaggio sarebbe molto bello applicare certe soluzioni. :cool1:

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7919
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da robi » 03/05/2020, 20:42

Legando il pan ad un oscillatore interno, dovresti poterlo già fare sui programmi standard.

Avatar utente
Dom
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 846
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da Dom » 03/05/2020, 21:23

Si, ma se crei un algoritmo personalizzato di determinati parametri puoi fare molto di più di ciò che fa un oscillatore.

In pratica quello che fai tu inviando tramite CC ai rack, si potrebbe fare soltanto tramite automazioni programmate o "registrate" manualmente su DAW.

Però la differenza sta nel fatto che nel caso delle DAW, comandi macchine virtuali. Fare la stessa cosa su macchine fisiche, è un tantino diverso....

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7919
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da robi » 03/05/2020, 23:07

Sì, in realtà con Arduino puoi fare di più, puoi prendere il segnale di un pin lasciato "volante" e leggere il segnale (cioè rumore) che ti arriva, e variare dei parametri in base a quello. Quindi se il motorino mette in moto la Lambretta e ti manda della ronza, ti varia i parametri. :face_green:

Avatar utente
Kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7914
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da Kagliostro » 04/05/2020, 13:44

Per cui con un qualcosa del genere si potrebbe leggere il rumore, invertirlo di fase, sommarlo al rumore stesso e quindi vederlo cancellato ?

Franco

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7919
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da robi » 05/05/2020, 0:01

Per quello basta un qualsiasi circuito che inverta la fase del segnale.

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7919
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da robi » 05/05/2020, 17:52

Questo è per espandere ulteriormente le possibilità. Un vecchissimo Lexicon MPX1 (vecchissimo ma molto performante, ne ho 4...) può fornire in uscita moltissime forme d'onda e funzioni, alcune legate anche al modo in cui suoniamo (se suoni piano, forte, se hai appena plettrato, se stai tenendo la nota, etc...). Ora interfacciamolo con un piccolo processore e possiamo fare qualsiasi cosa (vuoi far suonare il tremolo più veloce quando plettri forte e lento quando suoni piano? vuoi modulare da un delay sulle note suonate piano ad un riverbero sulle note suonate forte, con tutti i mix intermedi? etc...)

Immagine

Avatar utente
Dom
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 846
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Algoritmi e musica: modifica in tempo reale degli effetti

Messaggio da Dom » 06/05/2020, 7:06

.... Vedi un pò quanto stava avanti la Lexicon giá da allora!

Rispondi